Le Vieux Joseph      Aosta (AO) 

Ettari vitati: 1,8

Bottiglie annue prodotte mediamente: 6.000

Immagine4jpg

La scelta di Ilaria potrebbe essere il titolo di un romanzo, invece è vita vera. Amore, Passione e Sogno sono gli ingredienti che questa giovane donna infonde nel suo duro lavoro quotidiano. Coraggio, determinazione e saper fare, sono gli strumenti che usa tutti i giorni per accudire le sue viti, già perché le coccola una per una, cosciente del patrimonio che rappresentano, soprattutto quelle centenarie a piede franco della vigna Moriondo… Lei si racconta così:

“L’azienda vitivinicola Le Vieux Joseph nasce nel 2009 dalla mia passione per la viticoltura, assolutamente inedita nella mia famiglia. E’ una piccola azienda a conduzione individuale. Mi occupo personalmente di ogni fase del processo produttivo, dalla potatura delle viti alla vendita delle bottiglie che, in media, sono 6.000 ogni anno.

Lavoro poco meno di due ettari, costituiti per più della metà da vigneti vecchi, alcuni centenari. Sono soprattutto queste vigne antiche, che recano su di sé i segni del tempo, ad appassionarmi: vitigni ormai dimenticati, potatura ad alberello, pali di legno, filari troppo stretti per essere meccanizzabili…

La viticoltura di montagna è spesso ostile alle macchine ed io, infatti, devo fare tutto a mano e, in alcuni appezzamenti, arrivo solo a piedi.

Il risultato delle mie fatiche, però, ha il sapore del territorio e glorifica le eroiche opere dei miei predecessori.

In cantina procedo in modo semplice e naturale, senza impiegare prodotti enologici. Prediligo gli affinamenti lunghi alla filtrazione ed aggiungo una quantità assai modica di solfiti. Si tratta di un lavoro duro, che lascia i segni sul corpo e divora il tempo libero. Ma io sono un animale selvatico e, nel mio spazio vitato tra il coraggio e la follia, posso continuare ad esserlo.”


IMG_1811JPG_MG_4153jpgIMG_1814JPGIMG_1808JPG